Top 11 Corner Messina, ecco i migliori calciatori del 16° turno

di

Pubblicato il 27 dicembre 2015 in Primo Piano

 Screenshot 2015-12-16 22.19.10 Ultima Top 11 dell’anno. Melfi, Matera e Foggia le squadre più rappresentate nel 16° turno del girone C di Lega Pro. Formazione schierata con uno spregiudicato 4-2-1-3, con Sarno dietro un tridente da 7 gol nello scorso weekend. Tornano per la seconda settimana consecutiva i due calciatori del Matera Piccinni e Armellino. De Zerbi si prende ancora una volta il suo posto in panchina. Atto dovuto nei confronti di quello che, stando ai risultati e al gioco espresso dal suo Foggia, è senza dubbio il miglior allenatore del mese di dicembre.

Screenshot 2015-12-27 13.36.25 Secco 7,5

A Matera è un tiro a bersaglio, ma il portiere brasiliano della Lupa Castelli le prende tutte. Con Iannini è una sfida nella sfida: Secco lo ipnotizza in occasione del rigore in apertura di ripresa; poi nulla può quando l’8 lucano lo trafigge in acrobazia poco dopo. Prestazione da incorniciare, ma serve a poco. Media voto del 6.

Screenshot 2015-12-27 13.36.48 Corsi 7

Cosenza-Fidelis Andria, 25’. Corsi, che di mestiere fa il terzino, prima spezza il contropiede ospite e poi sgancia un destro da lontanissimo. La parabola diventa velenosa, anche perché viziata da una deviazione: Poluzzi non può nulla. L’ex Aprilia vanta un 6,21 medio in pagella.

Screenshot 2015-12-27 13.37.15 Colella 7

L’ex Monopoli all’Esseneto gioca da leader difensivo e non concede praticamente nulla al tridente di Legrottaglie. Si presenta in ritardo sul palcoscenico del campionato: esordio alla decima giornata contro il Messina. Da lì in avanti è un titolare inamovibile. Media voto del 6,10.

Screenshot 2015-12-27 13.37.37 Piccinni 7

Seconda settimana consecutiva nella nostra Top 11. “The wall” Piccinni è il guardiano dell’area materana, lo conferma ancora una volta. Se la Lupa Castelli non tira mai in porta, il merito è anche dell’ex Vicenza. Media voto in ascesa: 6,71.

Screenshot 2015-12-27 13.37.58 Nunzella 7

Partita perfetta per il terzino sinistro etneo contro la Paganese. Vanta 16 presenze da titolare e 1440’ giocati. Pancaro non ha mai sostituito l’ex Lanciano e Lecce, che nella stagione in corso ha incontrato rarissime giornate storte. Per lui una media voto in ascesa, che oggi si attesta sul 6,27.

Screenshot 2015-12-27 13.38.19 Armellino 7

Letteralmente esploso nel mese di dicembre, l’ex Reggina entra con merito per la seconda settimana consecutiva nella Top 11 di Corner. Dopo la doppietta di Ischia, ancora una prestazione top nella vittoria sulla Lupa Castelli. Sempre nel vivo dell’azione, qualità da vendere. Media voto del 6,30.

Screenshot 2015-12-27 13.38.40 Tarantino 7

Una garanzia per Tangorra nella mediana del Monopoli. Nel pareggio a reti inviolate con la Juve Stabia è il migliore in campo: una colonna piantata al centro del campo tra Djuric e Romano. 5,85 la sua media voto nelle 14 presenze stagionali.

Screenshot 2015-12-27 13.38.59 Sarno 7

Stando alla mitologia pallonara, quando aveva solo 11 anni il Torino lo avrebbe strappato al Napoli per 120 milioni di lire. L’ex bimbo prodigio, oggi 27enne, è ancora convinto di poter arrivare in A. Un altro tassello per il grande salto è stato inserito. All’86’ di Martina Foggia, quando il 10 dei satanelli aziona il suo sinistro rotato e mette la palla nel sette. Gol da urlo e una media voto del 6.26.

Screenshot 2015-12-27 13.39.18 Curiale 8

Braglia lo estrae dal cilindro a inizio secondo tempo, quando il Lecce è sotto col Benevento. Gli effetti sono devastanti, perché la risposta dell’ex Trapani non si fa attendere: due gol in 18’ che ribaltano il big match della sedicesima giornata e consegnano ai salentini tre punti d’oro. La media voto di Curiale? 5,86.

Screenshot 2015-12-27 13.39.39 Calil 7,5

Sotto l’albero di Natale due gol che valgono il primo posto in condominio con Iemmello nella classifica cannonieri del girone. Contro la Paganese una rete di testa e una da rapace per il sigillo sui tre punti: gesti tecnici da autentico puro sangue d’area di rigore. 9 gol in totale e una media voto del 6.10.

Screenshot 2015-12-27 13.40.00  Masini 8

Destro a incrociare. Colpo di testa. Piattone sottoporta. Qualità, intuizione e cinismo. L’attaccante pisano dal suo cilindro XL tira fuori numeri decisivi e crivella di colpi l’Akragas. Un cecchino dal cuore tenero, che nel post partita dedica la tripletta alla famiglia. Media voto del 6,16 per l’ex Reggina.

Screenshot 2015-12-27 13.40.37 De Zerbi 7

A Martina vince un derby che pareva non volersi sbloccare. Se anche in queste partite cogli a piene mani, allora può essere la stagione che a Foggia attendono da tempo. Nessuno nell’ultimo mese ha fatto meglio del Foggia di De Zerbi, che in pagella vanta una media voto del 6,48. 4 vittorie consecutive condite da un calcio che strizza l’occhio all’estetica. Il massimo, per la categoria.

* La scelta dei migliori calciatori del singolo turno di campionato del girone C di Lega Pro è il risultato dell’incrocio dei voti espressi dai due più autorevoli quotidiani sportivi nazionali. Il voto che emerge all’interno della nostra Top 11, è quindi decretato dalla media delle pagelle della Gazzetta dello Sport e del Corriere dello Sport. Un’iniziativa nata con l’intento di fornire ai nostri lettori una panoramica globale sulle performance dei calciatori e dei tecnici delle 18 squadre del girone in cui è impegnato il Messina. 

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi