Top11 Corner Messina: 19° turno, fantasia al potere

di

Pubblicato il 26 gennaio 2016 in Primo Piano

Un 4-3-3 estroso, come il calcio di De Zerbi, allenatore della squadra maggiormente rappresentata nella nostra Top11 settimanale, il Foggia. A centrocampo una new entry, un classe ’96 di grande prospettiva cresciuto ai piedi del Vesuvio.         Oggi sta Screenshot 2015-12-16 22.19.10sviluppando le sue doti alla corte di Grassadonia, a pochi chilometri da casa. Dietro torna Martinelli, l’uomo-bunker del Messina, centrale elegante e glaciale. Torna anche Lopez, padrone della fascia sinistra del Benevento anche alla prima al cospetto dei suoi nuovi tifosi. Davanti un tridente di numeri 10, un azzardo, uno smacco ai centravanti duri e puri. Scegliamo il gesto tecnico come esaltazione massima di questo sport. Cinque gol in totale: una prima linea di piedi pensanti e di una qualità non fine a se stessa.

Screenshot 2016-01-13 16.43.23 Pisseri 7,5

Parate strepitose, le sue. Contro l’Akragas tiene in piedi il Monopoli fino al gol subìto nella ripresa. Prima neutralizza due volte Di Piazza, poi Madonia e sul finale Zibert. Unica nota lieta di una giornata storta per la troupe di Tangorra. Torna nella Top11 a distanza di due settimane. Il suo valore di mercato è cresciuto di 50 mila euro nel giro di due settimane (450 mila in totale, adesso). Media voto del 6,60.

Screenshot 2016-01-26 18.27.22 Salandria 6,5

Prima performance da Top11 per il terzino destro ex Reggina. A Monopoli gioca una gran partita e lancia un segnale inequivocabile al suo nuovo tecnico. Nella stagione in corso ha agito anche da centrale difensivo e in rare occasioni in mediana. Un jolly, l’esterno classe ’95, che ha una media voto del 5,66.

Screenshot 2016-01-26 18.27.46 Cosenza 7

A fine partita ha detto che avrebbe barattato il gol di Moscardelli su rovesciata con il suo: forse una frase di circostanza. Il gol del k.o. contro la Juve Stabia alla fine lo realizza l’esperto difensore, dal calcio d’angolo scaturito proprio dall’acrobazia di Moscardelli, deviata in corner da Polito. Colpo di testa letale, primo gol in stagione per l’ex Pro Vercelli. 6,16 la sua media voto.

Screenshot 2016-01-26 18.28.06 Martinelli 6,5

Difendere con stile: tre parole per dire chi è Luca Martinelli, l’uomo-bunker del Messina. Nella trasferta di Ischia annulla l’ex Orlando, che con il fiato sul collo del 5 giallorosso vive una giornata nerissima. Adesso è tornato al centro della difesa peloritana, Martinelli, ma alla fine del 2015 si è dovuto adattare (controvoglia) al ruolo di terzino destro. Media del 6,70.

Screenshot 2016-01-26 18.28.29 Lopez 7

Seconda uscita stagionale, ancora una prestazione importante per il colpo del mercato invernale del Benevento. Dopo aver asfaltato la fascia del San Filippo, si ripete nella sfida vinta al fotofinish dalla squadra di Auteri contro la Lupa Castelli. 6,75 la media in pagella dell’uruguaiano tornato in Italia a inizio anno.

Screenshot 2016-01-26 18.28.40 Agnelli 7

Cuore e polmoni, il tutto condito da un assist e dalla trasformazione del penalty che vale il momentaneo 0-2 sul Catanzaro. Terzo gol in stagione per l’esperto centrocampista del Foggia. Media voto del 6,11 nelle 17 presenze in campionato. Titolare inamovibile.

Copia di Top 11 19°

Screenshot 2016-01-26 18.28.55 Palmiero 7

19 anni, prospetto assolutamente interessante. Il suo inserimento condito da gol vale il ribaltone in Paganese-Martina. Primo acuto tra i professionisti per il centrocampista nato a Mugugnano di Napoli e cresciuto nel club partenopeo, che lo ha girato in prestito alla Paganese la scorsa estate. Ex capitano e metronomo della Primavera del Napoli, Grassadonia nel tempo gli sta ritagliando un ruolo di primo piano nelle gerarchie della mediana azzurrostellata. Media voto del 6,20.

Screenshot 2016-01-26 18.29.11 Gerbo 7

Non abbiamo il dato esatto, ma è fuor di dubbio che al Ceravolo abbia recuperato una caterva di palloni. Equilibrato, lucido, dinamico: Gerbo, centrocampista scuola Inter, torna con merito nella nostra Top11 in un’annata che sta vivendo da protagonista. In pagella la sua media voto è del 6,13.

Screenshot 2016-01-26 18.29.27 Surraco 7,5

Piattone di prima sotto la traversa, gol che spacca la partita poi vinta dal Lecce contro la Juve Stabia. Torna l’uruguaiano di Montevideo, nella nostra Top11, che si era già guadagnato dopo le gran partite giocate contro Akragas e Messina. Il 10 di Braglia si prende nuovamente tutta la scena, dopo una prestazione un po’ in ombra contro la Fidelis Andria. Media in pagella del 6,37.

Screenshot 2016-01-26 18.29.37 Sarno 8

Va a occupare lo slot del capocannoniere del campionato, Iemmello. Non è il suo ruolo, ma riesce comunque a lasciare il segno: un penalty procurato, due gol e un 8 in pagella per uno dei Top player del campionato. Numeri da capogiro: 8 gol e 8 assist, per il 10 rossonero. Media voto del 6,31.

Screenshot 2016-01-26 18.30.00 Caccavallo 7,5

Due gol, entrambi su penalty. Ma c’è dell’altro, perché il numero 10 della Paganese gioca l’ennesima partita da leader offensivo. Stagione strepitosa: 9 gol e 3 assist fino a questo momento, e una media voto in ascesa, che dopo la doppietta nell’ultimo turno ha raggiunto un pregevole 6,40.

Screenshot 2015-12-27 13.40.37 All. De Zerbi 7

La nostra selezione settimanale ancora una volta guidata in panchina dall’estroso De Zerbi. Uno che sceglie di lasciare a casa il capocannoniere del campionato per una questione motivazionale. E che poi schiera Sarno falso nueve, ottenendo la risposta che si aspettava dal suo numero 10. Visionario e coraggioso. Media voto del 6,25.

* La scelta dei migliori calciatori del singolo turno di campionato del girone C di Lega Pro è il risultato dell’incrocio dei voti espressi dai due più autorevoli quotidiani sportivi nazionali. Il voto che emerge all’interno della nostra Top 11, è quindi decretato dalla media delle pagelle della Gazzetta dello Sport e del Corriere dello Sport. Un’iniziativa nata con l’intento di fornire ai nostri lettori una panoramica globale sulle performance dei calciatori e dei tecnici delle 18 squadre del girone in cui è impegnato il Messina. 

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi