Crolla il Messina: la Nocerina passeggia al Franco Scoglio

Pubblicato il 10 settembre 2017 in Primo Piano

Troppa confusione e poche idee per un Messina quasi mai nel vivo del gioco. La sterile reazione dopo i gol subiti conferma le difficoltà di una squadra ancora incompleta, costretta ad arrendersi ad una Nocerina padrona del campo e sempre in pieno controllo del risultato.

POCHE IDEE – In un Franco Scoglio deserto il Messina di Antonio Venuto cerca di rialzare la testa dopo la prima sfortunata uscita stagionale in casa del Portici. Un riscatto che passa però dal match con la Nocerina, una delle favorite alla vittoria finale che approda in riva allo stretto con tutte le intenzioni di fare risultato. Novità importanti in chiave tattica, con il tecnico biancoscudato che cambia assetto rispetto alla trasferta della settimana scorsa, abbassando Lia e Cozzolino nella linea difensiva e lanciando dal primo minuto Lavrendi in mezzo al campo. Avanti si rivede Cocuzza, affiancato da Dezai e Mascari. Gara che procede a ritmi non elevati, con la Nocerina sempre sul pezzo e in pieno controllo della gara. Dall’altra parte un Messina con poche idee e con più di una lacuna in fase difensiva. Dopo le iniziali prove generali, sono gli ospiti a passare grazie alla rete dell’esperto Cavallaro: abile l’ex Cosenza nello sfruttare un’indecisione della retroguardia siciliana e sbloccare il punteggio. Reazione sterile dei padroni di casa, mai in grado di impensierire realmente gli avversari, ottimi a chiudere gli spazi ed a non concedere iniziative degne di nota ai biancoscudati.

STESSO COPIONE – La ripresa prosegue sulla stessa scia della prima frazione. Il Messina fatica ad imporsi e subisce il gioco avversario, nonostante Venuto cerchi di dare una scossa ai suoi con l’inserimento di Bucca e Bonadio. Proprio quando si aspetta un cambio di rotta dei siciliani, la Nocerina mette il risultato in cassaforte: incursione di Russo e Gagliardini è trafitto per la seconda volta, rete che chiude virtualmente l’incontro. I ragazzi di Venuto provano a riprendere in mano l’inerzia della gara anche se in modo molto confuso, avvicinandosi comunque al gol della bandiera per due volte, Gomis si fa trovare pronto e respinge i tentativi avversari, consentendo ai suoi di portare a casa tre punti fondamentali.

MESSINA       0

NOCERINA    2

MARCATORI  Cavallaro al 12′ p.t., Russo al 16′ s.t.

MESSINA  (4-3-3)  Gagliardini; Cozzolino (dal 1′ s.t. Bucca), Colombini, Cassaro, Lia; Bossa (dal 22′ s.t. Carini), Pezzella (dal 28′ s.t. Migliorini), Lavrendi; Mascari, Dezai (dal 4′ s.t. Bonadio e dal 22′ s.t. Rizzo), Cocuzza.  (Meo, Manetta, Migliorini, Mosca, Scopelliti). All. Venuto.

NOCERINA  (3-4-3)  Gomis; Matino, Manzo, Mautone; Ragone, Coppola, Marsili, Di Minico (dal 42′ s.t. Cavallaro Ge.); Russo (dal 42′ s.t. Silvestro), Dieme (dal 20′ s.t. Schettino), Cavallaro.  (Mennella, Barcellona, Accardo, Vanacore, Ferri, Paciello). All. Morgia.

ARBITRO Tucci di Ostia Lido

NOTE  Ammoniti Pezzella, Coppola, Di Minico, Lavrendi. Corner 5-1. Recupero 2′ e 6′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi