Akragas, la salvezza passa da Melfi. A Lecce si tifa Catania

Akragas, la salvezza passa da Melfi. A Lecce si tifa Catania

di

Pubblicato il 25 marzo 2017 in Punto C

Trentunesimo turno del Girone C della Lega Pro: rinviata al 19 aprile la sfida tra Taranto e Paganese dopo l’aggressione subita da alcuni calciatori della formazione pugliese. La capolista Foggia va sul difficile campo del Catania, spettatore interessato il Lecce che ospita il Fondi. Match interni per Matera e Juve Stabia, derby pugliese per la Virtus Francavilla sul campo del Monopoli. In chiave salvezza decisiva la sfida di Melfi tra i lucani e l’Akragas di Lello Di Napoli. Il Siracusa ospita la Reggina e punta alle zone nobili della classifica.

CASERTANA-COSENZA

Stadio Alberto Pinto, domenica ore 14.30

Arbitro Prontera di Bologna

CASERTANA (4-3-1-2) 1 Ginestra; 2 Finizio, 18 D’Alterio, 21 Rainone, 11 Ramos; 4 Giorno, 8 Rajcic, 7 De Marco; 20 Carriero; 9 Corado, 26 Ciotola. All. Tedesco

COSENZA (4-3-3) 1 Perina; 2 Corsi, 6 Blondett, 3 Pinna, 30 D’Orazio; 21 Ranieri, 8 Caccetta, 27 Calamai; 10 Cavallaro, 16 Baclet, 11 Statella. All. De Angelis

SCATTO – Due squadre a pari punti, una sfida che potrebbe regalare spettacolo data la tranquillità in classifica. Nel Cosenza pesa l’assenza di Tedeschi, al suo posto Pinna. In avanti Cavallaro si gioca una maglia con Letizia. Nella Casertana il ballottaggio riguarda la zona offensiva con Carriero in vantaggio su Cisotti.

CATANIA-FOGGIA

Stadio Angelo Massiminio, domenica ore 14.30

Arbitro Amoroso di Paola

CATANIA (4-3-3) 12 Pisseri; 28 Parisi, 3 Bergamelli, 6 Drausio, 16 Marchese; 27 Biagianti, 4 Bucolo, 21 Fornito; 23 Di Grazia, 9 Pozzebon, 10 Russotto. All. Pulvirenti

FOGGIA (4-3-3) 1 Guarna; 6 Loiacono, 14 Martinelli, 21 Coletti, 23 Rubin; 5 Vacca, 15 Agazzi, 18 Deli; 7 Chiricò, 19 Mazzeo, 9 Di Piazza. All. Stroppa

MATCH POINT – Il calendario parla chiaro: la trasferta di Catania rappresenta per il Foggia uno degli ultimi grandi ostacoli verso la Serie B. Una vittoria al Massimino darebbe una fetta di cadetteria alla squadra di Stroppa. Rossoneri senza grossi problemi di formazione, classici dubbi in attacco da sciogliere nelle ultime ore. Nel Catania torna Bucolo in regia mentre spera in una maglia da titolare Parisi sulla corsia destra. In attacco Russotto e Di Grazia supporteranno Pozzebon.

LECCE-FONDI

Stadio Via del Mare, domenica ore 14.30

Arbitro Dionisi di L’Aquila

LECCE (4-3-3) 25 Perucchini; 2 Vitofrancesco, 5 Cosenza, 14 Giosa, 3 Agostinone; 8 Ferreira, 13 Tsonev, 4 Mancosu; 11 Pacilli, 18 Caturano, 7 Torromino. All. Padalino

FONDI (4-3-3) 22 Baiocco; 18 Galasso, 13 Bertolo, 6 Signorini, 3 Squillace; 8 Varone, 23 De Martino, 15 Sernicola; 10 Giannone, 11 Albadoro, 24 Calderini. All. Pochesci

VINCERE – Non c’è un risultato diverso per il Lecce di Padalino che deve cancellare il crollo nel derby. Arriva un Fondi che perde D’Angelo e Marino per squalifica e che deve convivere con le scelte limitate in mediana. Nel Lecce dubbio Fiordilino-Tsonev a centrocampo, davanti chance per Torromino.

MELFI-AKRAGAS

Stadio Arturo Valerio, domenica ore 14.30

Arbitro Paolini di Ascoli Piceno

MELFI (4-3-3) 1 Gragnaniello; 2 Bruno, 5 Laezza, 23 Romeo, 3 Russu; 21 Esposito, 29 Vicente, 25 Marano; 18 De Vena, 20 De Angelis, 24 Gammone. All. Diana

AKRAGAS (3-5-2) 22 Pane; 6 Mileto, 16 Thiago Cazé, 14 Riggio; 17 Longo, 20 Coppola, 4 Bramati, 15 Palmiero, 19 Sepe; 7 Salvemini, 10 Cocuzza. All. Di Napoli

SALVEZZA – Tre vittorie consecutive per il Melfi che ospita l’Akragas con la voglia di riportare in zona rossa la squadra di Lello Di Napoli. Match decisivo per i siciliani che vincendo metterebbero ulteriore distanza sulle altre. Nel Melfi fuori lo squalificato Foggia, in avanti Gammone potrebbe completare il tridente di Diana. Nell’Akragas pochi dubbi per il tecnico Di Napoli.

SIRACUSA-REGGINA

Stadio Nicola De Simone, domenica ore 14.30

Arbitro Detta di Mantova

SIRACUSA (4-2-3-1) 1 Santurro; 20 Brumat, 6 Turati, 24 Pirrello, 4 Malerba; 25 Toscano, 14 Spinelli; 16 De Silvestro, 10 Catania, 19 Valente; 11 Scardina. All. Sottil

REGGINA (4-3-3) 1 Sala; 2 Maesano, 30 De Vito, 15 Kosnic, 16 Cucinotti; 21 Bangu, 14 Botta, 6 De Francesco; 29 Leonetti, 9 Coralli, 17 Porcino. All. Zeman

SCALATA – La zona podio sempre più vicina, vittorie in serie che il Siracusa non ha intenzione di interrompere. Al De Simone arriva una Reggina in piena lotta salvezza e che lontano dal Granillo non ha mai trovato continuità. Nel Siracusa dubbi sul modulo con il rientro di Catania che spinge verso il 4-2-3-1; nella Reggina fuori lo squalificato Gianola, in coppia con Kosnic ci sarà De Vito.

VIBONESE-FIDELIS ANDRIA

Stadio Luigi Razza, domenica ore 14.30

Arbitro De Remigis di Teramo

VIBONESE (3-5-2) 1 Russo; 2 Franchino, 23 Manzo, 6 Moi; 8 Legras, 15 Viola, 4 Giuffrida, 30 Favasuli, 3 Minarini; 10 Sowe, 19 Bubas. All. Campilongo

FIDELIS ANDRIA (3-5-2) 22 Cilli; 2 Tartaglia, 6 Rada, 21 Curcio; 29 Annoni, 20 Berardino, 10 Mancino, 16 Minicucci, 24 Tito; 11 Croce, 19 Cianci. All. Favarin

AGGANCIO – Una vittoria per tornare a sperare, una zona playout da riagganciare per tentare di arrivare ad una salvezza complicata. La Vibonese di Campilongo ospita una Fidelis Andria tranquilla ma reduce da una brutta sconfitta interna: squalificato Yabré torna Viola in mediana, in avanti confermata la coppia Bubas-Sowe. Grossi problemi in casa Fidelis con Aya e Onescu squalificati.

JUVE STABIA-CATANZARO

Stadio Romeo Menti, domenica ore 18.30

Arbitro Capone di Palermo

JUVE STABIA (4-3-3) 22 Russo; 2 Cancellotti, 6 Santacroce, 18 Morero, 13 Camigliano; 17 Esposito, 4 Capodaglio, 19 Izzillo; 7 Kanoute, 33 Cutolo, 23 Lisi. All. Carboni

CATANZARO (4-4-2) 22 De Lucia; 2 Pasqualoni, 15 Prestia, 21 Sirri, 13 Sabato; 4 Icardi, 5 Carcione, 20 Maita, 7 Cunzi; 9 Gomez, 10 Giovinco. All. Erra

REAZIONE – Lo scossone è servito: l’esonero di Fontana e l’arrivo di Carboni ha riportato alla vittoria la squadra campana. Contro il Catanzaro le vespe cercano la perduta continuità, per farlo il tecnico dovrebbe confermare gli undici visti nella vittoria di Cosenza. Nel Catanzaro mister Erra potrebbe riproporre Gomez al centro dell’attacco.

MATERA-MESSINA

Stadio Franco Salerno-XXI Settembre, domenica ore 18.30

Arbitro Strippoli di Bari

Maggiori informazioni nell’articolo in uscita sul nostro sito prossimamente. Messina che recupera Musacci dopo la squalifica, nel Matera mister Auteri deve gestire i tanti impegni ravvicinati.

MONOPOLI-VIRTUS FRANCAVILLA

Stadio Vito Simone Veneziani, domenica ore 18.30

Arbitro De Angeli di Abbiategrasso

MONOPOLI (3-5-2) 22 Furlan; 4 Esposito, 5 Ferrara, 3 Mercadante; 2 Carissoni, 13 Sounas, 28 Nicolini, 16 Franco, 19 Pinto; 23 Montini, 33 Nadarevic. All. Bucaro

V. FRANCAVILLA (3-5-2) 1 Albertazzi; 2 De Toma, 5 Idda, 21 Abruzzese; 16 Albertini, 19 Prezioso, 10 Galdean, 23 Alessandro, 4 Pastore; 7 Ayina, 27 Abate. All. Calabro

RISCATTO – Due sconfitte consecutive contro le ultime della classe per la Virtus Francavilla. La squadra di Calabro cerca il riscatto in casa di un Monopoli tornato a far punti grazie al pari di Catanzaro. Padroni di casa senza lo squalificato Ricucci, in avanti Nadarevic in vantaggio su Genchi. Francavilla senza lo squalificato Nzola, al suo posto tocca ad Ayina.

TARANTO-PAGANESE rinviata al 19 aprile

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi