Il Fc Messina stende il San Tommaso: il solito Carbonaro apre il tris

di

Pubblicato il 1 Dicembre 2019 in Primo Piano

Prova di forza, e maturità, del Football Club Messina che passa sul campo del San Tommaso nonostante l’espulsione di Fissore arrivata dopo appena ventitré minuti. Decidono le reti del solito Carbonaro, di un imprendibile Bevis e Pini, terzo successo consecutivo per Ernesto Gabriele.

LE SCELTE – La frattura alla mano di Correnti complica i piani di mister Gabriele: il classe 2001 viene rivelato da Camara, in mediana confermata la coppia Alessandro Marchetti-Giuffrida, con Bevis che viene dirottato a sinistra. Per il resto solo conferme dopo le vittorie con Troina e Marsala. Nel San Tommaso mister Liquidato ritrova Colarusso in difesa dopo il turno di squalifica, novità in attacco dove l’espertissimo Branicki fa coppia con Tedesco.

GOL E ROSSO – Ben coperti i padroni di casa di Liquidato che lasciano il pallino del gioco alla formazione giallorossa. Il primo tentativo è firmato Alessandro Marchetti, nulla di pericoloso ma chiaro il messaggio lanciato dalla squadra di Gabriele. Da valutare la posizione di Camara che viene schierato – inizialmente – come cursore destro: il classe 2001 gode di molta stima da parte dello staff tecnico, anche se deve essere ancora inquadrato in un ruolo preciso. Schermaglie sterili: Tedesco non trova la mira giusta da dentro l’area, Fissore che risponde su azione di corner ma senza precisione. Il Football Club fa la partita e la pressione funziona: errore in fase di possesso tra Tizio e Colarusso, pallone che finisce a Carbonaro che fredda Pezzella e firma il vantaggio. Pochi attimi e proteste vibranti per un contatto in area dei campani tra Colarusso e Carbonaro, per Iacobellis si può giocare. La reazione del San Tommaso arriva con Alleruzzo: bella giocata di Tedesco che serve il compagno in profondità, il numero 7 si invola e insacca ma è tutto fermo per fuorigioco. La possibile svolta arriva poco dopo il ventesimo: l’assistente richiama l’attenzione del signor Iacobellis per un contatto tra Fissore e un avversario, rotto diretto per il centrale di Gabriele e Football Club Messina in dieci uomini. Nessun cambio per il tecnico giallorosso: Camara scala nel ruolo di terzino con Casella in mezzo; a centrocampo Coria a sinistra e Bevis che torna a destra. La superiorità numerica spinge il San Tommaso ad attaccare con maggiore convinzione: ci prova Tedesco che ruba palla a Bamory Camara ma Casella chiude tutto. Pressione dei campani, bravo Domenico Marchetti a bloccare Kassim Camara e Football Club che mantiene il vantaggio. L’ultima emozione è firmata Coria: punizione dalla distanza, Pezzella blocca senza patemi. Squadre negli spogliatoi, inferiorità numerica che inciderà sulla prestazione dei ragazzi di Gabriele.

RADDOPPIO E TRIS- A inizio ripresa il primo cambio della sfida: fuori l’argentino Coria, dentro Quitadamo e Fc Messina che si copre dopo l’espulsione di Fissore. Nonostante l’inferiorità sono sempre i giallorossi a spingere: Carbonaro serve Bevis, il francese scappa alla difesa avversaria ma perde l’attimo e grazia Pezzella. Il francese si fa perdonare poco dopo: punizione di Alessandro Marchetti, palla in mezzo dove Casella colpisce ma Pezzella respinge; Carbonaro ci prova trovando ancora pronto l’estremo campano, sfera che finisce sui piedi di Bevis che questa volta non sbaglia e raddoppia. Prestazione da squadra matura del Fc Messina: l’espulsione di Fissore non ha mutato l’atteggiamento dei giallorossi, San Tommaso sterile e fin troppo nervoso, tutto a vantaggio di un Football Club che viaggia verso la terza vittoria consecutiva. Poca cosa questo San Tommaso che colleziona, soltanto, posizioni di fuorigioco senza mai pungere dalle parti di Aiello. Gestione semplice per gli uomini di Gabriele: il doppio vantaggio non viene mai messo in discussione, annullata un’altra rete ai campani per offside di Alleruzzo, mentre le folate offensive si limitano per non sprecare troppe energie. Il match scivola veloce verso la fine: Pini prima spreca poi firma il tris con una conclusione dal limite. Il triplice fischio sancisce la terza vittoria consecutiva del Football Club Messina sotto la gestione di Ernesto Gabriele.

SAN TOMMASO 0

FC MESSINA 3

MARCATORI Carbonaro al 13′ p.t.; Bevis all’ 11′, Pini al 49′ s.t.

SAN TOMMASO (3-5-2) Pezzella; Colarusso, Cucciniello, Tizio (dal 25′ s.t. Samake); Varricchio, Massaro, Camara K., Maranzino (dal 10′ s.t. Sabatino), Alleruzzo; Branicki, Tedesco. (Dose, Lambiase, Falivene, Acampora, Moffa, Incatasciato, Cuomo). All. Liquidato

FC MESSINA (4-4-1-1) Aiello; Casella, Marchetti D., Fissore, Brunetti; Camara B. (dal 38′ s.t. Pini), Marchetti A., Giuffrida, Bevis; Coria (dal 1′ s.t. Quitadamo); Carbonaro (dal 33′ s.t. Dambros). (Bonasera, Miele, Chiappino, Raffa, Puleo, Santapaola). All. Gabriele

ARBITRO Iacobellis di Pisa

NOTE Espulso al 23′ p.t. Fissore per gioco violento. Ammoniti Colarusso, K. Camara. Recupero 1′ e 5′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi