Marchetti salva l’Fc Messina: pari deludente a Troina

di

Pubblicato il 28 Febbraio 2021 in Primo Piano

Pari amaro. Si ferma in casa del Troina il Football Club Messina, incapace di finalizzare le occasioni create e che rischia la beffa finale. Apre Lodi – ancora su rigore -, poi Mbaye e Aperi lanciano gli ennesi, ci pensa Domenico Marchetti a riprenderli.

RIPRESI – Neanche il tempo di sistemarsi che il Troina sfiora il vantaggio: Ficarrotta lavora un pallone dalla destra, trovato Aperi sul secondo palo e grande risposta di Marone. Smaltita l’occasione c’è il tempo per raccontare le rotazioni volute da Costantino: out Garetto, Coria e Palma rispetto al poker rifilato al Dattilo, campo per capitan Giuffrida, Alessandro Marchetti e l’under Arena. Il ruolo oscillante tra centro e destra per l’ex Acireale, così da modificare il modulo in corsa e trovare respiro dalla fitta zona centrale. Proprio il numero 30 accende il match: verticalizzazione di Lodi per lui, saltato Aiolfi che lo tocca e giù. Per il signor Fichera è calcio di rigore. Dal dischetto il solito Lodi: sinistro preciso e Football Club in vantaggio. Sono i giallorossi a spingere, Caballero ci prova due volte con la difesa che respinge. Ennesi schiacciati, svantaggio che sembra pesare parecchio su una squadra reduce da una serie di sconfitte consecutive. Ancora Lodi a ispirare, stavolta il suo corner pesca Alessandro Marchetti che – di testa – impegna Aiolfi. Gestione non faticosa per il Football Club, gara molto fallosa e senza grosse occasioni. Minima reazione dei padroni di casa, la firma Balistreri – servito da Ciccone – con un colpo di testa che esce di pochissimo. Le ripartenze veloci degli ennesi fanno ballare il Football Club, giallorossi bravi a ricomporsi rapidamente ma che devono alzare l’asticella dell’attenzione. Mascara perde Balistreri per un problema fisico, dentro Santoro. Finale di sofferenza per la squadra di Costantino – che protesta per una trattenuta ai danni di Ricossa -, padroni di casa che spingono e trovano il pari su palla inattiva: Ficarrotta mette in mezzo dalla destra, Mbaye salta più in alto di Caballero e insacca. Reazione immediata del Football Club con Carbonaro che salta Aiolfi e va in gol, tutto fermo per fuorigioco. Gara in equilibrio, troppe molle la seconda parte di primo tempo dei giallorossi. Squadre al riposo e Costantino che dovrà inventarsi qualcosa per scuotere i suoi.

IN CALO – La prima grande occasione della ripresa arriva per il Football Club Messina: bel servizio di Arena per Carbonaro, saltato Mbaye ma destro impreciso. Giallorossi in pressione, Costantino lancia Bevis per Alessandro Marchetti aumentando il peso offensivo, ben strette le linee del Troina che prova a limitare le avanzate ospiti. Aita da lontano non è fortunato, impreciso Carbonaro, mentre Caballero viene fermato dall’arbitro quando insacca su azione d’angolo. Pressione costante del Football Club, collezione di corner che cresce ma manca la zampata vincente. Troina che si abbassa, si chiude e capisce che la difesa a oltranza è la migliore delle strategie. Aiolfi viene graziato da Lodi – servito ottimamente da Arena -, che spreca con un sinistro debolissimo e centrale da ottima posizione. Ancora Football Club, sempre Arena protagonista: Lodi serve Carbonaro, esterno a servire Caballero che appoggia per Arena, sinistro sporcato da Aiolfi col pallone che tocca il palo, Troina salvo. Pressa fortissimo, adesso, il Football Club che meriterebbe il vantaggio. A mancare è l’istinto killer sotto porta, ecco che Costantino si gioca la carta Piccioni al posto di capitan Giuffrida. Finisce anche la partita di un ottimo Arena, dentro Garetto e Football Club col 4-2-4. Dura poco, perché Carbonaro si fa cacciare per una strattonata su Ficarrotta, doppio giallo per lui e Fc Messina in 10. Partita, ora, in salita per i giallorossi, ancora un peccato di emotività tradisce Carbonaro. Nervosismo strisciante: giallo per Piccioni, che rischia qualcosa di più quando tira un mezzo calcetto ad Aiolfi. Si fa vedere il Troina con Ficarrotta che – direttamente da corner – impegna Marone. Gli ennesi vogliono evitare la sconfitta e, nonostante il vantaggio numerico, restano ben chiusi lasciando a Ficarrotta la responsabilità offensiva. Football Club che – persi Arena e Carbonaro – fatica a pungere: Costantino, allora, pesca Coria per Caballero nel tentativo di riaccendere la vivacità. Niente di tutto questo, perché Ficarrotta crea ancora e il Troina passa: imprendibile l’ex Sancataldese sulla destra, servizio per Aperi che colpisce a botta sicura e batte Marone. Botta e risposta immediata, perché il Football Club spinge e impatta: corner di Lodi, anticipa tutti Domenico Marchetti e palla in rete. Reazione vigorosa e pari meritato, che forse sta anche stretto ai giallorossi. La gara racconta della poca cattiveria davanti alla porta di Caballero e compagni, bravo il Troina a concretizzare al massimo quanto creato. Costantino ci crede: fuori Aita e dentro Bianco. Giallorossi che vogliono vincere, il tempo non è dalla loro parte e il muro del Troina regge. Nel recupero Piccioni si fa cacciare per doppio giallo, impatto negativo per l’ex Recanatese. Pari amaro per un Football Club Messina incapace di finalizzare le tante occasioni prodotte.

TROINA 2

FC MESSINA 2

MARCATORI Lodi (FCM) su rigore al 11′, Mbaye (T) al 40′ p.t.; Aperi (T) al 39′, Marchetti D. al 41′ s.t.

TROINA (4-3-3) Aiolfi; Giuffrida Giu., Longo, Mbaye, Ciccone; Rizzo (dal 15′ s.t. Di Grazia), Guerci, Kamara; Ficarrotta, Balistreri (dal 37′ p.t. Santoro), Aperi. (Li Volsi, Neri, Popolo, Cenci, Palermo, Dembele, Mascara). All. Mascara.

FC MESSINA (4-3-1-2) Marone; Aita (dal 42′ s.t. Bianco), Marchetti D., Da Silva, Ricossa; Marchetti A. (dal 8′ s.t. Bevis), Lodi, Giuffrida Gio. (dal 26′ s.t. Piccioni); Arena (dal 26′ s.t. Garetto); Caballero (dal s.t. Coria), Carbonaro. (Monti, Palma, Casella, Fissore). All. Costantino.

ARBITRO Fichera di Milano

NOTE Partita a porte chiuse. Espulsi Carbonaro al 28′ s.t. per doppia ammonizione, Piccioni al 49′ s.t. per doppia ammonizione. Ammoniti Carbonaro, Aperi, Di Grazia, Piccioni, Mbaye. Recupero 3′ e 4′.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi