Top11 Corner Messina, 18° turno: show Benevento, Matera inarrestabile

di

Pubblicato il 20 gennaio 2016 in Primo Piano

Screenshot 2015-12-16 22.19.10Cinque gol in casa di un Messina che non aveva mai perso al San Filippo. Calcio che fa bene agli occhi: giocate di alto livello, sovrapposizioni continue sulle corsie, geometrie verticali, fraseggi perfetti negli ultimi 30 metri. É il Benevento di Auteri a piazzare il maggior numero di calciatori nella Top 11 del 18° turno. La panchina, però, va a Padalino, che con il suo Matera coglie il quinto successo consecutivo, sbarazzandosi di un Akragas che in casa continua a regalare punti. All’Esseneto gli effetti della maledizione non si arrestano, ma nell’ennesima figuraccia interna s’intravede una luce in fondo al tunnel: Andrea Di Grazia e il suo esordio da leader assoluto nel deserto di contenuti espresso ancora una volta dalla squadra dell’ormai ex Legrottaglie.

Screenshot 2016-01-20 14.15.21 Perucchini 7

Nessuna parata della domenica. Perucchini, però, gioca una partita perfetta sotto il profilo del tempismo e della sicurezza. Contro la Fidelis Andria il Lecce va in affanno nella ripresa, ma il portiere classe ’91 s’impone in tutte le circostanze e fa suo ogni pallone. 191 centimetri che pesano, e che gli permettono di giocare da autentico padrone dell’area di rigore. Media voto decisamente buona: 6,25

Screenshot 2016-01-20 14.15.36 Di Lorenzo 7

Parte dal lontanissimo. Corsa incontenibile, palla al piede, poi un dribbling e un sinistro che non lascia scampo a Maurantonio. Gol da attaccante di razza, all’Esseneto. La firma è di Giovanni Di Lorenzo, che di mestiere fa il difensore. Da metà dicembre Padalino lo ha reinventato terzino destro. Le performance del 22enne ex Reggina gli stanno dando ragione. Media voto del 6,13.

Screenshot 2016-01-20 14.15.54 Aya 6,5   

Stagione in crescendo, come la sua media voto (6 pieno, al momento). Contro il Lecce l’italo-tunisino prende per mano la sua difesa, che vanifica praticamente ogni tentativo degli ospiti di mettere le mani sul derby. Dall’ottava giornata gioca sempre titolare, senza mai essere sostituito. Pedina inamovibile.

Screenshot 2016-01-20 14.16.11 Petta 6

Prima centra una traversa che gli impedisce di portare in vantaggio la Lupa Castelli contro l’Ischia. Poi il gol lo trova, sempre sugli sviluppi di corner, sempre di testa. Seconda rete in stagione per il difensore palermitano sulla cui media voto (5,26) pesano le due espulsioni rimediate nel girone d’andata.

Screenshot 2016-01-20 14.16.30 Lopez 6,5

Esordio estremamente positivo per l’esterno uruguaiano. Nella cinquina rifilata dal Benevento al Messina ripaga la scelta della società campana di affidargli la corsia sinistra. Bene in fase di interdizione, perfetto in quella di proposizione. Lopez, nel 3-4-3 dei Auteri, potrà ritagliarsi uno spazio importante. Buona la prima.

Screenshot 2016-01-20 14.16.45 Del Pinto 6,5

In mezzo al campo non c’è storia: nella sfida del San Filippo, ogni trama offensiva del Benevento passa dai suoi piedi. Regista vero, capace di mettere la ciliegina sulla torta di una gara senza sbavature, quando beffa Berardi con un sinistro rotato dalla distanza. Media voto del 5,96.

Screenshot 2016-01-20 14.17.00 Onescu 6,5

Centralina di gioco, bravo in entrambe la fasi. Con Piccinni e Bisoli forma una diga a centrocampo che impedisce al Lecce di architettare la manovra. La mediana, nel derby, è in mano alla Fidelis Andria. Il rumeno gioca l’ennesima partita da protagonista, condita da una serie di iniziative che innescano gli attacchi dei suoi compagni. Media voto in ascesa: 6,25. Centrocampista totale.

Top 11 18°

Screenshot 2016-01-20 14.17.11 Ciciretti 8

Top player della prima di ritorno. L’attaccante scuola Roma torna al San Filippo da ospite e gioca una gara splendida. Due gol e un assist, contro il Messina: prestazione stellare. Da un certo momento in avanti, ha saputo ritagliarsi uno spazio di primo piano nelle gerarchie offensive di Auteri. 6 gol in 12 presenze, media voto sontuosa del 6,55.

Screenshot 2016-01-20 14.17.46 Herrera 7,5

Tre assist e sei gol in stagione. L’ultimo dei quali arrivato nello scorso weekend, che ha permesso al Melfi di riacciuffare la Juve Stabia dopo lo svantaggio subito, grazie al suo tocco vellutato sul primo palo. Stagione straordinaria – media voto del 6,46  per il 10 panamense, che entra ancora una volta nella nostra Top 11. Lo merita.

Screenshot 2016-01-20 14.18.18 Kanoute 7

Lanciato in contropiede, controlla il pallone e mette a sedere Secco, prima di insaccare comodamente. Primo squillo, seguito dal secondo acuto del senegalese, che calcia al volo con una straordinaria torsione del piede. Doppietta che non permette al’Ischia di passare sul campo della Lupa Castelli. Per Mamadou Kanute media voto che s’impenna a quota 6,30. 5 gol e 2 assist nella stagione in corso.

Screenshot 2016-01-20 14.18.03 Di Grazia 7,5

Corre, si sbraccia, segna, ci crede. L’unico che tenta di tenere in piedi una squadra in piena crisi. Il suo tapin vincente contro il Matera serve a poco, ma l’ex Catania vuole rilanciarsi in questa nuova avventura con la maglia dell’Akragas. Il segnale è chiaro. Esordio, il suo, che lascia una traccia importante nel cuore di un ambiente che sta vivendo una stagione da incubo. Uomo della speranza. Media voto del 6,16.

Screenshot 2016-01-20 14.21.31 All. Padalino 7

La sua avventura sulla panchina del Matera inizia malissimo: 1 punto nelle prime 4 partite. Poi l’exploit, certificato dalle 5 vittorie consecutive centrate da un Matera che non perde dal 28 ottobre (2-1 in coppa contro il Lecce). Padalino ha riportato la squadra di Columella ai piani alti della classifica, imponendo lentamente la sua filosofia tattica, prima di pigiare sull’acceleratore. Media voto del 6,33.

* La scelta dei migliori calciatori del singolo turno di campionato del girone C di Lega Pro è il risultato dell’incrocio dei voti espressi dai due più autorevoli quotidiani sportivi nazionali. Il voto che emerge all’interno della nostra Top 11, è quindi decretato dalla media delle pagelle della Gazzetta dello Sport e del Corriere dello Sport. Un’iniziativa nata con l’intento di fornire ai nostri lettori una panoramica globale sulle performance dei calciatori e dei tecnici delle 18 squadre del girone in cui è impegnato il Messina. 

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi