Messina, con Lucarelli tutto congelato

Pubblicato il 25 maggio 2017 in Primo Piano

Il Messina e Cristiano Lucarelli rimandano ogni decisione. Condizione necessaria quella di un chiarimento definitivo sulla situazione finanziaria della società. Incontro catanese tra il tecnico livornese e la dirigenza giallorossa composta dal presidente Proto accompagnato dal ds Pitino e dal dg Manfredi. L’accordo non balla sulle cifre, rimane la programmazione e la voglia di costruire un nuovo Messina a legare Lucarelli con la società presieduta da Franco Proto. La famosa asticella che l’allenatore vorrebbe alzare passa al momento in secondo piano, c’è prima da risolvere la pratica iscrizione legata anche ai pagamenti delle ultime mensilità della stagione 2016/17. Nessuna decisione definitiva viene fuori dall’ennesimo summit: tutto viene rinviato alla settimana prossima quando il destino del Messina potrebbe essere molto più chiaro.

ATTESA PROFICUA – Il tecnico livornese è consapevole del momento delicato da cui il Messina sta cercando di uscire nel minor tempo possibile. La settimana prossima il quadro dovrebbe farsi più nitido tanto da poter far prendere una decisione definitiva sia al Messina che al tecnico. In caso di sviluppi positivi il matrimonio tra il Messina e Cristiano Lucarelli potrebbe essere sancito dalla firma su un accordo pluriennale. Cristiano Lucarelli attenderà l’evolversi della situazione, nel frattempo non mancano le offerte ed i corteggiamenti in arrivo da altre piazze di Lega Pro. Da informazioni in nostro possesso, infatti, la trasferta catanese del tecnico sembrerebbe essere stata occasione per un proficuo incontro con Pietro Lo Monaco. Nella giornata di domani il dg Manfredi parlerà ancora una volta alla città: appuntamento al Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca per esporre alcuni piani per il futuro del Messina. Rimangono vive le trattative con diversi imprenditori non messinesi, da questi possibili accordi passa una parte del destino societario. Altro capitolo quello legato allo stadio Celeste: la presenza del dg Manfredi a Palazzo Zanca potrebbe favorire un nuovo incontro con le istituzioni per comprenderne meglio intenzioni e tempistiche.

Commenta

navigationTop
>

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi